Villa San Giuseppe in festa


img-20170226-wa0003

Domenica 19 marzo la comunità di gesuiti apre le porte ad amici e interessati per condividere una giornata di approfondimento, preghiera e fraternità

Festa del papà e festa della villa: il 19 marzo per la comunità dei gesuiti a Bologna è un giorno speciale. Come ogni anno la casa di esercizi spirituali apre i cancelli per condividere con amici e interessati una domenica di approfondimento culturale, preghiera e fraternità. Il ritrovo in Via di San Luca 24 è alle 10.15 con un ospite speciale: Paolo Foglizzo, redattore della rivista Aggiornamenti Sociali (www.aggiornamentisociali.it), che terrà una conferenza sul tema “Ascoltare il grido della terra, ascoltare il grido dei poveri.  La Laudato si’ e l’ecologia integrale”. Laureato in Economia presso l’Università di Torino, Foglizzo è specializzato in temi economici e dottrina sociale della Chiesa, coltiva la riflessione sul rapporto fra etica, antropologia ed economia e l’impegno per la promozione della giustizia. Commentando l’Enciclica di Papa Francesco “Laudato si’”, Foglizzo aprirà questo dibattito passando dall’analisi di un soggetto collettivo per un progetto comune, alla spiegazione dei 4 principi per il cambiamento che il Santo Padre ha proposto alla Chiesa universale e all’intera umanità.

Dopo la conferenza i gesuiti e l’equipe della villa faranno il punto sull’attività svolta durante il 2016, sulle diverse proposte di preghiera offerte secondo la spiritualità ignaziana e sull’andamento generale della casa di esercizi.

Seguirà alle 13 il pranzo offerto da Villa San Giuseppe, chi gradisce può contribuire portando bibite e dolci. Chiuderemo la giornata con la Santa Messa in cappella alle 16. Non mancate!

Per ulteriori informazioni contattare
Villa San Giuseppe,
via di San Luca 24, Bologna
Tel: 051.6142341
Email: vsg.bologna@gesuiti.it

Annunci

Festa di carnevale della Rete Loyola, martedì grasso 2017

I balli, Betania – la comunità residente, il Clan Scout, EVO 2016/17 -gli esercitanti il discernimento degli spiriti-, Indignabo – gli amici della comunità minorile del Pratello-, Panim-i compagni dei malati del S.Orsola-,Pietr Vive -le guide dello Spirito attraverso l’arte-, Spring Hill College – i ragazzi americani-, Tortuga -il doposcuola del quartiere -.

In giro tanti altri amici, i ragazzi di Body to Grace – teatro e spiritualità-, i ragazzi della sala studio, quelli degli appartamenti nel Centro Poggeschi e gli amici degli amici degli amici.

Rete Loyola non è solo preghiera e servizio, ma anche e soprattutto stare insieme e far festa alla vita!


E poi inizia la Quaresima, sempre insieme!

“40 giorni non per togliere, ma per aggiungere tenerezza verso se stessi, verso gli altri e quindi verso Dio” N. Sunda SJ – Santa Messa delle Ceneri 2017