…fratelli, figli dello stesso Padre:condivisioni di vita quotidiana


ALMADANZA, DOVE DANZA E SPIRITO S’INCONTRANO

immagine

Inaugurata la scuola di arti incrociate fondata da Pier Paolo Gobbo e Stefania Onesti: “E’ un progetto culturale ambizioso”

ph. m.a.s.

Apre i battenti Almadanza tra applausi e sorrisi di speranza. Infatti, la scuola di Pier Paolo Gobbo e Stefania Onesti, rispettivamente direttore artistico e direttrice didattica, è un progetto ambizioso che fonda le radici nel valore propedeutico delle arti, negli stimoli continui che l’esercizio del corpo rilascia sull’uomo e negli input che solleticano lo spirito. Un luogo dove il corpo non solo danza, ma riceve un insieme di stimoli corporei che fanno cantare l’anima e danno benefici allo spirito. Insomma, un progetto culturale a 360°, dove la danza si unisce al canto, alla salute del corpo, alla socialità, dove il corpo è arte e lo spirito nel corpo rinasce.

La struttura è pensata per accogliere bambini e adulti esercitando in totale sicurezza svariate discipline: più di 1000 mq con 5 grandi sale danza, 1 spazio dedicato alla fisioterapia e alla preparazione fisica, 1 spazio dove gli studenti possono studiare tra una lezione e l’altra, 2 ampie aree relax. Un luogo dove prendersi cura del benessere del corpo e dello spirito. Gli insegnanti professionisti propongono a grandi e piccini corsi di danza classica, contemporanea, hip hop, afro, tip tap, fitness, canto e molto altro per poter misurarsi in ogni specialità.
In questa cura del benessere nella sua totalità rientra anche il corso di propedeutica alla danza studiato per i bimbi tra i 3 e i 6 anni: attraverso il gioco, la scoperta del movimento, il ritmo, lo spazio e la relazione con gli altri i bambini cominceranno a prendere familiarità con il proprio corpo ed esplorare nuovi luoghi di socialità.

Per chi poi intende fare della danza non solo un momento di divertimento, relax e ritrovo con se stesso ma una professione, Almadanza permette di certificare le proprie competenze con esami riconosciuti a livello europeo. La scuola è inoltre gemellata con l’Highgate Ballet School di Londra diretta da Julie Cronshaw e l’Académie Méditerranéenne de danse di Marsiglia diretta da Thierry le Floch’ e Mitou Manderon per permettere ai propri allievi di ampliare gli studi di danza con periodi estivi all’estero e completare la formazione approfondendo la lingua e prendendo contatto con culture e città nuove.

Finalmente voce all’arte: un progetto culturale di valore, un’opportunità per Bologna e le sue nuove, incantevoli generazioni.

Per maggiori informazioni sulla scuola visitare il sito: www.almadanza.it

   Ilaria De Lillo– Sala Stampa RL-

Annunci